Mutui e prestiti Inpdap per Dipendenti statali e pubblici

Grazie alla convenzione INPDAP i dipendenti sia pubblici che statali possono richiedere mutui a condizioni particolarmente agevolate. I mutui e i prestiti INPDAP vengono erogati con uno spread particolarmente basso e prevedono sia l’acquisto che la ristrutturazione che la costruzione della casa. Oltre ai mutui, l’INPDAP eroga anche prestiti. Per l’acquisto e la costruzione della casa vengono erogati mutui per un importo massimo di 300.000,00 €, mentre per la ristrutturazione il limite è di 100.000,00 €. Oltre alla convenzione INPDAP, garantita in quanto dipendenti pubblici, i dipendenti ENI possono ottenere ulteriori agevolazioni in particolari istituti di credito.

Banche eroganti i prestiti inpdap

Tutte le banche erogano prestiti ai dipendenti, del settore pubblico che del settore privato. In particolare, possiamo citare Unicredit, MPS, BNL, Intesa San Paolo, Cariparma, BCC e così via. Le condizioni possono essere molto diverse da istituto ad istituto, quindi conviene sempre chiedere più preventivi e confrontare minuziosamente spese, garanzie richiede e costi accessori.

Prestiti inpdap per dipendenti a tempo determinato, indeterminato e lavoratori atipici

Grazie all’avvicinamento delle banche al purtroppo così diffuso mondo dei precari, oggi anche i dipendenti a tempo determinato e i collaboratori a progetto, così come i lavoratori atipici possono ottenere dei mutui. Esistono varie formule di finanziamento che consentono ad un precario di accedere ad un mutuo che consenta il salto di un numero predefinito di rate, piuttosto che la sospensione temporanea in caso di perdita del lavoro. Per i dipendenti a tempo indeterminato risulta comunque meno difficile ottenere l’erogazione del mutuo.

Finanziamenti inpdap: convengono?

Una delle domande che ci vengono poste più spesso è se i prestiti inpdap convengono o meno. La risposta è ovviamente si. Oggi questi finanziamenti vengono erogati con un tasso di interesse medio del 4,75% mentre la media dei prestiti oggi erogati sul mercato si aggira intorno ai 3 punti percentuali più alti. Questo si traduce in un risparmio tutt’altro che indifferente.

Inoltre i prestiti inpdap possono essere richiesti e sottoscritti anche da chi ha problemi di protesti in corso o segnalazioni alla centrale rischi. I Finanziamenti erogati dall’Inps, infatti, sono legati alla busta paga e possono essere richiesti anche in questi particolari casi. A questo proposito segnaliamo questa guida dedicata ai prestiti inpdap che consigliamo di leggere per approfondire alcuni aspetti legati a questa particolare forma di credito.